PRINCIPALI ATTIVITA'


  • studi e ricerche sui temi dello Sviluppo Organizzativo, RU e Formazione Continua;
  • Osservatorio Permanente su analisi, trend e buone pratiche delle RU;
  • promuovere e realizzare progetti europei;
  • implementare le logiche della Quality Assurance nella Formazione Professionale Continua;
  • attivare strumenti europei di LifeLong Learning e scambio di good practice;
  • sviluppare progetti e attività formative di interesse delle istituzioni scolastiche;
  • collaborare con Università e Centri di Ricerca su sviluppo RU e Formazione Continua.


Il lifelong learning (o apprendimento permanente) consiste in un approccio “personale” che mira all'accrescimento del proprio bagaglio di competenze e conoscenze. Il processo ha lo scopo di modificare o ampliare le competenze e conoscenze possedute, in quanto non più adeguate rispetto ai nuovi bisogni sociali (autorealizzazione e inclusione) e professionali (occupazione).

Il lifelong learning è lo strumento preferenziale indicato dalla comunità europea per raggiungere l'obiettivo di sviluppare una società basata sulla conoscenza, sullo sviluppo economico sostenibile, su nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale, garantendo allo stesso tempo la tutela dell'ambiente (Strategia di Lisbona).

Promuovere gli strumenti europei di lifelong learning e lo scambio di good practices al fine di contribuire al rafforzamento della qualità della formazione professionale continua rientra tra gli obiettivi primari dell’Associazione che è molto attiva su questi temi attraverso il CRES - Centro Ricerche Europee e Studi.


Laboratorio sui nuovi paradigmi della Formazione Continua e della Quality Assurance.

Il Laboratorio Effebi sui Paradigmi della Formazione mira ad individuare e definire quali sono le principali linee di tendenza nell'ambito della Formazione, in particolare in quella bancaria.

Nello specifico:

  • Individuare e definire le più rilevanti linee di tendenza nell'ambito della formazione bancaria in termini di modelli, forme di apprendimento, metodologie, in relazione alle condizioni di fattibilità e di successo;
  • Favorire il formarsi di una comprensione comune dell’attuale “Learning Environment” nel settore bancario, stimolando l’innovazione e l’applicazione mirata “aziendale” delle modalità emergenti
  • Consentire, attraverso l’analisi sistematica di casi aziendali, l’elaborazione di best practices che possano trovare possibili applicazioni nei diversi ambiti professionali dei Soci Effebi e con modalità diverse e coerenti con ciascuno dei singoli contesti

AREA SOCI