GIF

Innovazione “verde” nella gestione dell’industria della moda

Feb. 2022 – Feb. 2024 | Erasmus+ | KA2 | Partenariato Strategico | Progetto n. 2021-1-IT01-KA220-VET-000033298

Contesto

Secondo quanto dichiarato dal Parlamento europeo nel gennaio del 2019, l’abbigliamento ha un impatto ambientale pari al 2% – 10% sul totale dei consumi dei paesi UE.

Solo nel 2020, sono state consumate circa 110 milioni tonnellate di fibre. La produzione e il consumo di prodotti tessili/vestiti sono dannosi in egual misura.

In risposta alla crisi ambientale, alla fine del 2019, la Commissione europea ha presentato l’ European Green Deal: la principale strategia di crescita economica per la transizione green dell’UE entro il 2050. Insieme agli sforzi istituzionali, negli ultimi anni, si sono delineate nuove abitudini d’acquisto e modelli di produzione. I consumatori, specialmente la generazione-Z, sono più eco-consapevoli e disposti a pagare per prodotti ecologici. Conosciuta come Industria 4.0, questa nuova era di rivoluzione industriale, in cui anche le aziende tessili e d’abbigliamento si uniscono alla conversione ecologica, adottando e integrando tecnologie avanzate, mira a raggiungere la sostenibilità e imporsi sul mercato a prezzi competitivi.

Scopo

In questo contesto, il progetto GIF (Innovazione “verde” nella gestione dell’industria della moda) affronta – da un punto di vista educativo – il problema dell’aumento delle emissioni di Co2 in tutto il mondo e in particolare nell’Europa orientale. L’obiettivo generale del progetto è diffondere i valori del cambiamento ecologico che l’UE aspira a realizzare attraverso l’adozione del Green New Deal Directive e coinvolgervi i manager/lavoratori delle PMI del settore moda.

Considerando il ruolo delle piccole e medie imprese per la crescita economica dell’UE, è importante fornire conoscenze e competenze ai lavoratori e ai proprietari del settore per incoraggiarli a produrre beni più ecologici, economici e rispettosi delle limitazioni che il Green New Deal europeo ha proposto.

Pertanto, nell’ambito del progetto, i partner intendono progettare e sviluppare corsi di e-learning e un kit di formazione per fornire ai discenti nuovi approcci e idee per un settore della moda/tessile più “verde”.

Obiettivi:

  • sostenere l’implementazione del Green Deal europeo, concentrandosi sul settore tessile/moda;
  • aumentare la consapevolezza sull’impatto ambientale dell’industria della moda;
  • offrire nuove strategie e approcci ecologici;
  • fornire competenze e conoscenze per incoraggiare i discenti ad adottare uno stile di vita e delle pratiche professionali ecosostenibili;
  • formare manager/lavoratori delle PMI del settore tessile/moda su modelli di produzione sostenibili;
  • contribuire all’innovazione del settore dell’IFP, sostenendo la creazione di un triangolo di conoscenza tra i ricercatori dell’Istruzione superiore, gli istituiti di formazione professionale e le industrie della moda/tessile;
  • avere un impatto sui giovani e sugli studenti di diversi livelli, permettendo ad altre agenzie educative di adottare il Competence Framework sviluppato nell’ambito del progetto.
i

Risultati:

  • Quadro delle competenze GIF;
  • Kit di formazione GIF;

Sito web:

in costruzione

PARTENARIATO:

  • Coordinatore:
    UNIVERSITÀ TELEMATICA INTERNAZIONALE – UNINETTUNO
  • Partners:

    Asociatia Centrul National pentru Productie si Consum Durabile – RO

    Associazione Effebi – IT

    Europartners Srl – IT

    DIMITRA EDUCATION & CONSULTING SA – EL

    FACHHOCHSCHULE DES MITTELSTANDES (FHM) GMBH – UNIVERSITY OF APPLIED SCIENCE – DE

    FUNDACIÓ PRIVADA INSTITUT D’ESTUDIS FINANCERS – ES

Risultati
X